Franz Schubert Winterreise. Un’indagine filosofica

Winterreise di Schubert è un ciclo di canzoni. Un viaggio introspettivo che si articola attraverso le diverse tappe d’intensità e di emozioni, scaturite da un amore non corrisposto: la disperazione e l’agitazione, il dubbio e la ricerca, spesso di sé stessi, ed infine la speranza. Scritto per voce e pianoforte, viene per la prima volta eseguito in modo inaspettato nel concerto. La linea vocale viene infatti suonata dal violoncello. Franz Schubert Winterreise. Un’indagine filosofica esplora il potenziale della musica di comunicare pensieri e idee.

 
È possibile accedere ai testi originali della poesia di Wilhelm Müller, anche in traduzione, cliccando qui
 
 

CREDITI
 
Musica
Winterreise, op. 89, D. 911, Franz Schubert

 
Eseguita da
Robert Cohen, violoncello   
Clive Britton, pianoforte

 
Diritti immagini
Viandante sul mare di nebbia, Caspar David Friedrich, 1818
© SHK/Hamburger Kunsthalle/bpk
Elke Walford

Potrebbe interessarti anche

Schönberg – Vienna: gli inizi

Schönberg – Vienna: gli inizi

Beethoven. Nascita e rinascita di Brera

Beethoven. Nascita e rinascita di Brera

Pierino e il lupo

Pierino e il lupo

Emma e il Baku Blu

Emma e il Baku Blu

Guarda BreraPLUS a 1,25 €/mese
Scopri di più