Il Miracolo della Cena (estratto)

Creato a partire dagli scritti originali di Fernanda Wittgens, Il miracolo della cena racconta la vita della studiosa e critica d’arte che fu, tra l’altro, la prima donna Soprintendente delle Gallerie di Milano.

Sonia Bergamasco, diretta da Marco Rampoldi, dà corpo e voce a Fernanda, che incarna l’interpretazione più nobile della missione del servizio pubblico a tutela del bene comune. Sempre fedele ai propri ideali, anche nel terribile contesto delle leggi razziali,dedica tutta se stessa alla conservazione e valorizzazione del patrimonio, non solo di Milano ma del mondo.

Fernanda partecipa con tempestività ed energia alla salvaguardia di numerosi monumenti milanesi, tra cui l’Ultima cena di Leonardo da Vinci, riparata dai colpi d’arma da fuoco, dalla violenza delle esplosioni e sottratta miracolosamente alla distruzione dei bombardamenti.

Nel periodo fascista, inoltre, trascorre alcuni mesi in carcere, a San Vittore, accusata di aver protetto alcuni concittadini ebrei e di averli aiutati a espatriare. Fernanda vive il carcere come una “tappa di perfezionamento”, definito così in una lettera alla madre. E nell’immediato dopoguerra assume un ruolo determinante per Milano, città ferita nei principali luoghi storico-culturali. Agisce con infaticabile energia affinché la ricostruzione dei monumenti sia ritenuta necessaria e prioritaria, al pari di quella di fabbriche, ospedali e scuole. Compie così il secondo ‘miracolo’. Si adopera per ben otto anni con immensa forza vitale per assicurare un restauro opportuno all’affresco leonardesco.

Potrebbe interessarti anche

Costruisci il modellino del tempio di Raffaello

Costruisci il modellino del tempio di Raffaello

Susan McQuail, figlia di Hans e Hedwig Adler

Susan McQuail, figlia di Hans e Hedwig Adler

Elena Levina, figlia di Boris Levin

Elena Levina, figlia di Boris Levin

Rodari, Munari e le copertine dei dischi

Rodari, Munari e le copertine dei dischi

Guarda BreraPLUS a 1,25 €/mese
Scopri di più